Gli auguri di Natale ‘al contrario’ della Fillea Cgil per riflettere sulle morti bianche (Pubblicato da NTR24)

Settantadue famiglie campane non festeggeranno questo Natale. Sono tanti, infatti, i morti sul lavoro di questo 2019 e la Fillea Cgil Campania ha voluto pensare a loro facendo gli “Auguri al Contrario” con uno spot per sottolineare la problematica delle morti bianche. “Natale è la festa di tutti, ma non per tutti”, è questo l’incipit di un video che, in poco più di un minuto, racconta la tragedia di perdere un familiare mentre è al lavoro. Un progetto che vede il patrocinio morale del Comune di Napoli, del CFS Napoli, oltre a quello degli enti Bilaterali di Formazione e sicurezza del settore edile di Salerno, e che il segretario regionale della sigla sindacale, Vincenzo Maio, ha presentato negli studi di Ntr24.

Si tratta di una campagna di sensibilizzazione che parte dal basso, ma punta a raggiungere i livelli istituzionali e aziendali più alti. La destrutturazione delle norme del comparto e la perenne carenza di personale negli enti preposti alle verifiche dei cantieri rappresentano due criticità che vanno necessariamente combattute. Accanto a questo, la Fillea Cgil sta lanciando una campagna per richiedere il reato di omicidio sul lavoro.

Lo spot, che segue una canzone dal titolo Anime Bianche del 2018, fa parte di un progetto realizzato dalla Cgil in collaborazione con il musicista Nando Misuraca, direttore dell’etichetta discografica indipendente Suono Libero Music e figlio di Bruno, geometra capocantiere deceduto sul lavoro nel ’99 e, tutt’ora, senza giustizia. “Il prossimo passo – ha spiegato Misuraca – sarà la creazione di un’associazione per informare e sostenere psicologicamente e legalmente le famiglie vittime di morti sul lavoro”.

Articolo originale: http://www.ntr24.tv/2019/12/24/gli-auguri-di-natale-al-contrario-della-fillea-cgil-per-riflettere-sulle-morti-bianche/

© Tutti i diritti sono riservati ai rispettivi autori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.